L'esigenza di un preamplificatore d'antenna, per le bande basse, nasce per amplificare i segnali ricevuti da tutte quelle antenne per la ricezione, che hanno basso guadagno come ad esempio le PENNANTS, le FLAG, le EWE, le K9AY loop o altri tipi similari di loop.

Come amplificatore ho usato il famoso 2N5109 per le sue ottime caratteristiche di bassa OIP3, in configurazione push-pull.

In ingresso al preamplificatore ho messo un filtro passa banda che fa passare i segnali delle due bande basse 160 metri e 80 metri, ma che taglia le frequenze delle broadcast AM a circa 600KHz, le frequenze dei 40 metri e superiori. Eventualmente il filtro si può togliere e il preamplificatore può fare tutta la banda da 200 KHz a 30MHz

Il guadagno dell'amplificatore è di 17 dB e la figura di rumore circa 3dB

Sotto la risposta RF:

 

Ho messo anche un relè, che viete comandato da un apposito connettore RCA di ingresso, per mettere in standby il pre, questo per evitare quando si trasmette si sovracaricare l'ingresso e rompere il pre.

Questo ingresso, ad esempio, può essere collegato all'interfaccia tipo microham (porta LNAPTT) in modo che l'interfaccia automaticamente mette in standby il pre.

Il relè non tiene potenza RF, è da evitare di andare intrasmissione passando per questo amplificatore.

Eventualmente c'è la possibilità di telealimentare il dispositivo tramite cavo coassiale, entrando con l'alimentazione aulla porta out RF del pre.

l'alimentazione è 12V e il consumo è di circa 170mA